"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

domenica 26 gennaio 2014

Kimchi simbolo di unione



C'è una parola che bene o male tutto il mondo associa alla Corea del sud, ma che in realtà altro non è che un alimento nazionale per entrambe le Coree, anche la sorella del nord, in quanto per molti storici la ricetta di partenza la idearono nel periodo dei "Tre Regni". Non per niente sono state trovate poesie del periodo della dinastia Goryeo (고구려 Goguryeo) dove si menzionava appunto il condimento di cui stiamo parlando. 
Si tratta di un contorno (반찬 banchan) antico e che inizialmente era considerato solamente delle semplici verdure salate. Mano a meno però la ricetta si è sviluppata, aggiungendo così il peperoncino importato dall'occidente e diverse spezie per cambiare il sapore dei vari tipi di:

김치
Kimchi



Infatti ora come ora ogni famiglia ha la sua privata ricetta, differente dalle altre e da quella più commerciale. Ricetta che alcune famiglia ancora adesso custodiscono gelosamente, tramandandole con fierezza alla propria prole.
Proprio per questi motivi gli ingredienti cambiano: aglio, kochu (appunto il peperoncino, ingrediente essenziale), pesce fresco, zenzero, anche le frutta, cipolla, rafano, cetrioli, frutti di mare e chi più ne ha ...
Solitamente viene usato il cavolo cinese, ma io so che molti coreani ci tengono a dire che ... non è cinese XD in quanto il kimchi è un piatto coreano, per cui il cavolo è coreano. Insomma sono molto gelosi del loro piatto nazionale e ne vanno fieri, l'orgoglio sale a mille e non solo per chi apprezza l'alimento specifico ma anche per i coreani che ne farebbero volentieri a meno: patriottismo?
Comunque non sapete quante lotte ho fatto per via di questo argomento. 


Ma appunto: le verdure e il condimento cambiano a seconda delle stagioni per cui ... non litighiamo per forza! XD
Le foglie del cavolo devono essere divise (tagliate anche, ma grossolanamente) e poste tutte in un
recipiente, per disporre poi del sale, dei pesi e lasciar riposare per 5 giorni, in modo da togliere l'acqua dalle foglie. Dopo di che il kimchi si condirà a piacimento, dipendentemente dalla ricetta, con grosse manciate di peperoncino, infine avrà un altro periodo di riposo e fermentazione.
Altra tipologia di kimchi,
fotografia della sorella
di mio cognato.









Giare per la fermentazione del kimchi e altre paste come
il kochujang o la pasta di fagioli fermentati.
Scattata da me al Namsangol, 2012
Grandi ciotolone o giare di Kimchi (dove dovrebbe essere conservato in modo da permetterne la buona conservazione e fermentazione) vengono preparate nel periodo autunnale in grandi quantità dalle famiglie coreane (ancora oggi, ma pian piano molti si stanno appoggiando alle grandi industrie del settore, perdendo la propria tradizione), che normalmente trascorreranno un'intesa settimana nella preparazione, in modo da poterne usufruire per tutto l'anno.





Alla fin fine preparare il kimchi è anche un modo per unire la famiglia (per chi ancora lo crea in casa), non solo quella principale: figli, genitori, nonni, ma anche i parenti più lontani come zii e cugini. Ci si trova tutti insieme nell'abitazione "principale" (nonni) o meglio a seconda dello spazio, disposizione e tutti vengono coinvolti nella lavorazione di questo contorno, anche i bambini a volte. ^ ^ Una tradizione affascinante e molto importante.
Preparazione del
kochu, peperoncino
essenziale per il kimchi
Suoceri e cognata
di mia sorella


Kimchi preparato
dalla mia "suocera" bella
accanto dei ramyeon
Il kimchi è un contorno che io chiamo: costante, perché viene deposto SEMPRE sul tavolo, in qualsiasi evenienza. Può mancare l'aglio, la lattuga o le zuppe, ma il kimchi lo si mangia anche con i ramyeon istantanei, o anche semplicemente solo con del riso. Però con esso si fanno mille ricette ancora in specie per le zuppe. (consiglio i ramyeon al kimchi)
Il suo sapore è particolare, forte, piccante. Io lo considero anche acido, ma ognuno la pensa diversamente perché appunto: dipende dalla tipologia di kimchi e dipende anche dal palato delle persone. Personalmente non amo la verdura e nemmeno questa! Anzi, l'odore stesso molto pungente a mio avviso è quasi nauseante. 


Aprire il frigo di un coreano impestato di kimchi è un'avventura che non vi consiglio di provare. XD




Due tipologie di Kimchi,
foto della sorella
di mio cognato.
Però a molti piace, non solo ai creatori di questo alimento, anche se tra la popolazione coreana c'è una buana fetta che non apprezza il loro stesso vanto. Insomma non piace a tutti nemmeno nel proprio territorio, eppure lo si mangia comunque: semplicemente perché fa bene. Una sorta di educazione alimentare insomma. 
E' un contorno che "pulisce" la bocca in specie dal grasso, se si mangia la carne (kogi 고기) ad esempio, o una qualunque tipologia di cibo unto e ricco di oli e grassi. 

E' dunque una pietanza salutare, e non solo per via della fermentazione, che aiuta la digestione o per il kochu il peperoncino rosso, come molti altri alimenti coreani si dice che porti benefici all'organismo prevenendo perfino i tumori.








La mia reazione dopo il primo assaggio (anche i successivi):
 

Nessun commento:

Posta un commento

어서오세요 Eoseooseyo! Benvenuti, entrate pure nel mio blog!
Ognuno è libero di commentare, sempre nel rispetto però dell'altrui persona.
Grazie a chiunque decidesse di seguirmi e arricchire il mio blog con i propri pensieri, che per me sono sempre preziosi.
감사합니다! Kamsahabnida!