"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

lunedì 13 gennaio 2014

Partiamo per Seoul!

Salve ai nuovi lettori del blog! 
Sono Amity, o Giorgia la blogger di questa pagina creata ormai un anno e mezzo fa, dopo la mia prima esperienza "Seoulese o Seouliana".


Voglio spiegare questa mia decisione a cosa la devo ed esporvi meglio il "carattere" del blog che state leggendo.
Intanto Dreaming of Wonderland è nato inizialmente come una sorta di diario di una novellina in ambito di Corea del sud, lingua coreana, viaggi in Asia, ma si può benissimo dire di viaggi in generale. Un modo per sfogare la mia vena artistica, la mia passione per la scrittura, condividendo con gli altri i racconti di viaggio, le vicende divertenti che mi sono capitate e la mia personale storia. Tutto per me fu così folle, spaventoso e stupendo al tempo stesso che in qualche modo, a qualcuno volevo proprio raccontarlo.
Capirete bene che non è dunque un blog come gli altri: anche se studio la lingua coreana da più di un anno, lo faccio da me, quindi non sono una studentessa straniera a Seoul e nemmeno una ragazza che si è trasferita definitivamente, non ancora per lo meno. Ho viaggiato e viaggerò ancora cercando lavoro come molti di voi desiderano, sia in terra italica, sia in terra straniera, specialmente in Corea del sud. La strada è difficile, intricata, non sono una giovincella quindi non posso nemmeno contare sui soldi dei miei (sì, va beh, nella mia famiglia si conta sui soldi di TUTTI, c'è crisi ragazzi!).
In definitiva sono una disoccupata amante della "terra del calmo mattino" che ha oltretutto altri motivi per cercare il prima possibile di stabilirsi a Seoul o fuori dalla capitale.
Porto la mia esperienza che è diversa da molte altre: Seoul è grande e ciò che vive un dato individuo un altro potrebbe non provarlo e viceversa. Anche per questo è bene sentire campane diverse, ricavare conoscenze da voci diverse. 
Inoltre non ho una conoscenza massima! (chi è un Dio?)
Quindi come sono cresciuta fino ad ora, facendo del mio blog/diario/sfogo un vero blog sulla cultura coreana e consigli per i viaggi, sempre però mantenendo la mia particolare firma romantica, così desidero continuare a svilupparlo nel tempo e poter aiutare gli altri o anche essere semplicemente un'ottima lettura per potervi distrarre magari da giorni di noia. ^ ^
Mi piace intrattenere, lo ammetto.




Nei vari post del blog troverete piccoli consigli e accenni sul da farsi per un possibile viaggio in Sud Corea, quindi consiglio di dare un'occhiata un pò a tutto.
Qui invece ho cercato di radunare un pò dei miei consigli per una possibile, reale partenza. Per farlo torno indietro all'inizio luglio 2012, quando decisi di dar retta a mia sorella e partire con lei per quello che si sarebbe dimostrato un viaggio indimenticabile. Quindi tutte le domande che mi sono posta, molte delle domande che mi pongono privatamente i lettori e alcune delle particolarità che ho incontrato lungo il cammino. Il tutto schematizzato un pò:



  •  PASSAPORTO E VISTO: logicamente per viaggiare all'estero serve il passaporto nel quale vi verranno posti i timbri di entrata e uscita dai reingressi del paese in cui viaggiate. Il timbro stesso è il visto per il turista che dura 3 mesi per la Corea del Sud. Dopo i 90 giorni il visto scade quindi si deve rientrare nel proprio paese. La legge specifica che dopo questi 90giorni completi si debba stare fuori dal paese visitato per 180giorni prima di rimetterci piede. Qualsiasi stratagemma per restare è illegale e quindi a vostro rischio e pericolo (andare in Giappone per tot giorni e tornare in Corea per altri 3 mesi non è consentito dalla legge. E chi vi dice che lo fanno tutti prendete un pó per le pinze sta cosa, i controlli sono aumentati. È vero chs in specie tengono più d'occhio gli asiatici ma dipende anche dal culo. Se si tratta di una persona può scappare, occhio che in in gruppo la cosa non vi lasci un brutto pensierino. Se avete i soldi per fare una vacanza di un anno fatevi l'h1 che ve lo permette e vi permette anche di spesarvela). Ma se fate due mesi e dopo un mese che siete tornati a casa vorreste ritornare in Corea per altri 3 mesi, si è possibsile. Coloro che non sanno assolutamente nulla dell'argomento spesso chiedono, giustamente, come si fa ad ottenere il visto per un possibile viaggio di piacere, ebbene vi ho risposto: vi basterà avere il biglietto aereo andata e ritorno ed entrare in paese con il vostro bel passaporto, per il resto ci pensano al confine a porvi il timbro, da quel momento avete tempo tre mesi per godervi la vostra meritata vacanza. Diverso il discorso per chi vuol lavorare, quindi serve il visto lavorativo dato dal datore di lavoro (dovete cercare uno sponsor ed avere le qualifiche che richiede l'immigrazione) o il working holiday visa, con questo potete fare appunto una vacanza oltre tre mesi per un massimo di 1 anno. E potete anche lavorare o studiare (in scuole private per le università si cambia visto in teoria). Certo se avete una grande conoscenza dell'inglese potrete trovare qualcosina nell'ambito stranieri (lavorare nelle guesthouse) ma la cosa è gran limitata se non si conosce il coreano, che vi aprirà moolto più porte e sarete speciali, specie se ve la cavate in entrambe le lingue! Comunque l'h1 si prende prima dei 30 (mx 29 anni bisogna avere) e solo una volta nella vita ma prenderlo non è facile devi aver requisiti particolari a seconda se si è del nord o centro /sud.  I primi si rivolgano a milano e i secondi a roma. Con questo visto potrete anche fare volontariato nelle farm (uno dei pochi lavori consentiti) in cambio avrete vitto e alloggio gratis. Per studiare  in un periodo chd va da 3 mesi e oltre, serve il visto da studente.

  • IN AEREO POCO PRIMA DEL'ATTERRAGGIO: vi verrà consegnato un biglietto giallastro (poi non so se cambiano pure colore XD ogni tot anni), è bene che lo sappiate perché io stessa venni presa alla sprovvista da questa cosa e non fui l'unica a sentirmi un tantino a disagio su ciò che chiedevano in questo. Sarà scritto tutto in inglese e le domande saranno poste a proposito del vostro l'alloggio, da specificare indirizzo e la zona di Seoul, il perché viaggiate in Corea del sud, numero di passaporto, nome cognome logicamente e poi una serie di domande a crocette alle quali vi consiglio di fare la massima attenzione. Aria di quiz scolastico? No, ma compilatelo tutto perché se lasciato in bianco specie nella richiesta dell'indirizzo potrebbero fermarmi e non farvi uscire finché non dichiarate la vostra posizione durante il viaggio.

  • OBBLIGATORIO IL BIGLIETTO ANDATA E RITORNO: eh sì ragazzi miei! Per chi pensa: prendo solo il biglietto andata così posso essere libero di decidere quando tornare (entro i 90 giorni) o per ambizioni di lavoro, magari se lo si trova si è apposto. No! Non è così facile purtroppo! Diverse esperienze insegnano che senza avere biglietto di andata e ritorno non si può partire, in molti aeroporti italiani vi potrebbero fermare o se vi va meglio lo stop lo incontrerete nell'aeroporto coreano. Solo se provvisti di visto lavorativo o studente si può partire con solo il biglietto di andata. Inoltre se vogliamo dirla tutta non sempre converrebbe prendere prima l'andata e poi il ritorno, dipende ... Comunque se ci pensate è anche logico: se avete un termine di 90 giorni perché non prendere anche il biglietto di ritorno? Facendo il contrario invece la cosa puzza forse di clandestino in cerca di lavoro, il quale non ha nessuna intenzione di tornare dopo il periodo previsto dal visto turistico. XD Non so, mi metto nei loro panni. Conosco gente che è passata con solo l'andata che afferma che è possibilissimo solo perchè loro hanno avuto un culo futonico. Li si va proprio a sedere! Se trovi chi non ti fa storie passi ma non è legale.

  • ASSICURAZIONE MEDICA TROPPO UTILE: assolutamente! Una delle tante cose carissime in Corea del Sud è la sanità! Solo in Italia è pubblica, anche se ultimamente non sta andando troppo per il meglio, nevveroooo .... -Giorgia tralascia va! Che è meglio!- Quindi onde evitare di mettersi nei pasticci che possono essere: cadute accidentali, incidenti stradali, influenza, mancamenti e via dicendo, facciamo delle mega corna; onde evitare una capatina "all'ospedale d'oro", meglio essere muniti di assicurazione medica. Grazie a questa se doveste correre a cure ospedaliere a Seoul, o comunque in un altro paese della Corea del Sud, sarete coperti. Spenderete un bel pò di quattrini, ma alla fine vi verranno restituiti, oltre ad altre tante opzioni di cui dovrete ben leggere nel regolamento. Ogni assicurazione medica di viaggio cambia a seconda della compagnia aerea. Quindi appunto vi ho già risposto dove reperirla: basta incorporarla nel prezzo del biglietto aereo! Di solito vi viene chiesto se la desiderate o meno, logicamente il costo aumenterà di tot. Beh, compratela! Sempre esperienze vicine alla mia mi inducono a consigliare questa scelta. (esperienze per fortuna munite di assicurazione! XD comunque gli ospedali di Seoul sono incredibili a detta di alcuni ... così, vi informo!)

  • AGENZIA VIAGGI O INTERNET? DOVE PRENDERE IL BIGLIETTO E IL COSTO: sinceramente io andai all'agenzia del mio paesello una sola volta, per il primo viaggio nel 2012. La Corea del sud quasi non sapevano nemmeno dove fosse. No, scherzi a parte non avevano itinerari per una tale meta e non mi potevano aiutare assolutamente a detta loro. Ma era un anno e mezzo fa e personalmente vivo in un paesino piccolo, magari nelle grandi città ... Comunque non temete troppo internet! Certo, abbiate sempre un occhio di riguardo quando si tratta di web. Potete comprare direttamente dal sito della compagnia aerea, e in questo caso consiglio di tenerla bene d'occhio: a volte offre servizi e costi molto interessanti, ma non sempre, altre volte vi potrà sembrare costosa la faccenda. Io non escludo anche le agenzie di web come Skyscanner, Kayak, E dreams, Vola gratis e chi più ne ha ... ma sinceramente per queste gli occhi li terrei ben sbarrati! Ci sono pareri discordanti, inoltre dovete sapere che ognuna di loro poi vi rimanda ad altre tante agenzie e queste possono rivelarsi alquanto infami. (Esperienza personale!) Il costo va dai 500 euro (arrotondiamo per difetto) ai 1000 e passa. Ripeto anche in questo caso che bisogna avere molto occhio, controllare di tanto in tanto e non scoraggiarsi se nei weekend o durante le feste i prezzi salgono. Inoltre per avere un prezzo economico bisogna cercare o tanto prima rispetto alla vostra partenza (quella che desiderate) o attendere i last minut, sapendo però che la vostra pazienza potrebbe andare a vuoto. Sinceramente parlando non sono mai riuscita a beccare un biglietto aereo minore di 640 euro! O meglio il prezzo di base può partire anche da 550 ma poi dipendentemente dai vari siti web si ha l'aggiunta di tasse sovra tasse, ancora tasse e da quel prezzo stracciato si può arrivare anche a 800 euro. Quindi occhio e non demordete! Però appena vedete un volo che ve gusta: acchiappatelo!

  • CONSIGLIO PERSONALE SUL SITO INTERNET: io consiglio Vola gratis, fino ad ora è l'unico che non mi aumenta di 100/150 euro di tasse aggiuntive, ma solo di una cinquantina di euro e l'assicurazione medica è gratuita! Mi sono sempre trovata bene. Ma non viaggio 24 h su 24 quindi la mia esperienza è relativa.

  • COMPAGNIE AEREE: vi dirò come mi sono trovata con le tre compagnie fino ad ora usufruite. Emirates, feci con loro il biglietto direttamente dal sito, pagai mediamente poco, nel mio limite, e il servizio fu eccellente. Lo scalo a Dubai forse troppo impegnativo (11h) ma alla fine si tratta di un buon aeroporto, internazionale e sicuro. Turkish, comprai con volagratis e mi trovai abbastanza bene, un buon aereo, l'unica pecca lo scalo a Istanbul, aeroporto caotico e gente molto maleducata. AirFlot, in inverno con il gelo! XD Buon aeroporto quello di Mosca, buonissimo, l'unica pecca alcuni ritardi nell'andata che poi vennero compensati dal pilota stesso, alla fine arrivammo in orario, e il mezzo del ritorno da Mosca a Roma, dell'Alitalia, un catorcio che ci fece rizzare i peli. Mi parlano molto bene anche della Luftanza, ma io per ora ho trovato solo prezzi più alti di quel che voglio permettermi. Chissà la prossima volta ... anzi XD speriamo di no! O al massimo che sia l'ultima.

  • LA VALIGIA: quanto può pesare? Questo purtroppo non posso dirvelo io, perché cambia a seconda delle compagnie aeree. Ricordatevi di controllare bene, così da stare entro le norme indicate. Idem per la grandezza di tutti i bagagli anche quello a mano. A proposito, consiglio mio: mettere un cambio nella valigia o borsone che portate con voi nel mezzo, non si sa mai, le valige a volte vengono smarrite XD. (a me non è mai successo, speriamo che non avvenga mai.)

  • SPINOTTI DELLA CORRENTE: questo è una sorta di terno all'otto, perché potreste trovarvi in un alloggio provvisto di prese similari alle nostre (in una guesthouse simil appartamentini e a casa del mio lui trovai prese della corrente normalissime), come locali dalle prese incompatibili con quelle italiane (la guesthouse del mio primo viaggio ad esempio). Ma il mio consiglio è quello di risparmiare i soldi e non comprare quelle americane, a me le consigliarono perché più internazionali, compresi gli adattatori, ma effettivamente tutto ciò si rivelò per me inutilizzabile. Insomma provvedete una volta arrivati a Seoul! In certi casi addirittura basta solo chiedere al proprietario dell'alloggio che vi ospiterà, a me ad esempio diedero un adattatore senza farmi pagare un centesimo.

  • PER CHIAMARE A CASA PERSONALMENTE CONSIGLIO: skype, è la cosa più facile su questa terra. Se i vostri cari non lo sanno usare fategli un corso accelerato, basta poco. Il tutto via cellulare, o meglio ancora dal netbook se ne possedete uno, o comunque un pc portatile. Poi dipende anche dalla durata del viaggio in sé e da quanto volete chiamare casa. I vostri cellulari in Corea non andranno (in quanto a chiamare e ricevere), internet invece funzionerà grazie alle linee wi fi free poste in tutti gli ambienti (bene o male. Alcune hanno la password clienti, in altre non si riesce a prendere, ma alla fin fine un accesso lo si trova sempre). Se no provate la prepagata in uno store olleh. Decidete voi l'importo. Per gli studenti c'è anche la schedina che appunto dura solo tre mesi. 

  • L'ASCIUGACAPELLI? ME LO PORTO DIETRO? No, lasciate perdere. Solitamente nei Motel, Alberghi e Guesthouse si trova già a disposizione dei clienti. Un peso meno in valigia! Se siete invece in un goshiwon ... portatevelo dietro! Troverete il minimo indispensabile.

  • CAMBIO I SOLDI IN ITALIA? Sconsigliato! Poi dipende anche dalle esperienze di ognuno e dalle banche altrui. Sono dispendiose, troppo. Inoltre non è nemmeno facile trovare una banca che sia in grado di recuperare quel tot di won che desiderate. Portatevi dietro delle carte di credito prepagate, meglio del bancomat mi consigliarono, perché giustamente si mette la somma che si desidera, senza rischiare troppo prelevando in giro. (nel caso di furto insomma non vedrete il vostro conto bancario scomparire interamente ma solo ciò che disponete nella card, inoltre a detta della mia banca è più facile e veloce bloccare una carta di credito prepagata che un bancomat dall'estero.) e soldi in contanti, ma li dipende anche se siete persone scrupolose o meno, se siete timorose o meno. Certo, un pò di contanti dovrete averli comunque in caso dobbiate pagare l'alloggio appena giunti e per spostarvi grazie nei mezzi. Cambiate il necessario per muovervi in aeroporto (non è conveniente quindi il minimo indispensabile), sempre che voi non abbiate solo contanti con voi e atterriate di sabato, in quel caso: le banche sono chiuse nel weekend, quindi anche i change. Si trova qualche chiosco di cambio valuta in alcune zone (come Myeongdong) ma state bene attenti a quanto può essere favorevole la transizione o meno. Per saperne di più riguardo alle possibili spese qui: "Ton" 돈 affrontiamo la questione dei soldi

  • VESTIARIO: dipende dal periodo. Le più particolari stagioni sono l'inverno: freddissimo! Coprirsi bene, ma pure vestirsi a cipolla è un'ottima cosa, in quanto nei locali solitamente si soffre il caldo! E l'estate: afa a mille, troppa umidità, vestitevi con tessuti freschi, ma occhio che nei locali potreste soffrire il freddo. XD Sembra una barzelletta ma non lo è. Inoltre in estate c'è il periodo delle piogge, ma non sono per niente rinfrescanti, anzi! PS: immaginatevi però la primavera e l'arrivo dei ciliegi in fiore!

  • CIBO E ACQUA: il cibo è molto economico, specie rispetto all'Italia se ci soffermiamo a pensare (crolliamo nella disperazione ogni volta che dobbiamo fare la spesa). Amano il piccante e di solito l'hansik 한식 (cibo coreano) è a base di verdura, pesce, carne, riso e via dicendo. Evitate le occidentalizzazioni per spendere meno (no ristoranti italiani o via dicendo, costano un occhio della testa, anche i Café non sono proprio l'economia fatta in persona ma chiudiamo un occhio su questi! XD), alla fin fine si può cenare in due anche solo con 4€, ma non per la carne, che costa di più rispetto ad altri alimenti. Consiglio un posto dove poter rimpinzarsi di 고기 kogi (carne) di ogni genere e altri contorni ancora (tra cui uno schifo di pasta, ramyeon ecc) per soli 11.000 won, cioè 8 €: Mammoth, una catena di negozi selfservice presente in molte zone di Seoul. Attenzione però che in alcuni di questi ristoranti ci sono regole ben precise come mangiare entro 2 h, o finire tutto ciò che si porta al tavolo pena una multa. Vi sussurro all'orecchio: la carne è buona, ma trovate altri ristorantini in giro per la capitale dove la fanno realmente eccezionale! L'acqua del rubinetto, molto importante, va bollita! Ricordatevelo sempre.

  • MEZZI DI TRASPORTO: per la metro consiglio di farsi la T-money card, una card che troverete in qualunque market della zona, la ricaricate sia appunto in questi locali che direttamente nella metro grazie all'apposito macchinario. E' il vostro "lascia passare", basterà strisciarlo sulle porte automatiche e il gioco è fatto, vi verrà anche riferito il vostro saldo sia quando entrate nella metro che quando uscite. I bus li sconsiglio per chi non sa leggere bene l'hangul, spesso le indicazioni sono solo in lingua coreana (alfabeto), per il novellino è già più difficoltoso farne uso. Bus limousine, sono degli autobus per le grandi tratte e di solito portano dai vari quartieri all'aeroporto e viceversa, quindi vi servirà solo all'atterraggio e per il ritorno. Il bus tour, per soli 20.000 won circa (12€ circa) vi porterà nei punti famosi di Seoul. Taxi, più dispendiosi di bus e metro, consiglio di non scrivere in romaji (caratteri romani) la vostra via e zona, perché il taxista potrebbe aver difficoltà a comprendere. Scrivete in alfabeto coreano. Per altre informazioni leggere qui: Mezzi di trasporto a Seoul

  • ALLOGGI: di alloggi possiamo avere diverse scelte, partendo dal classico Hotel con prezzi a seconda delle diverse stesse, agli appartamentini veri e propri, o ancora fare un'esperienza in una casa tradizionale, stile Hanok, ancora in un B&B, bed and breakfast, ma in questo caso a volte dovete essere rispettosi verso gli orari della famiglia che vi ospita. Per i turisti che non vogliono spendere troppo si consigliano meglio i motel, specie se ci si sposta per tutta la Corea, vanno a ore e si può fermare e riposarsi in ambienti molto comodi e a basso costo (occhio che vi sono logicamente anche le ciofeche), ma se desiderate fermarvi settimane o mesi, non so quanto convenga. Le classiche guesthouse, ovvero stanze con bagno a volte in comune con altri a seconda del vostro desiderio e di quanto siete disposti a spendere o dipendentemente dal numero dei viaggiatori (se siete un gruppo di amici), ma i goshiwon sono a mio parere tra i meno costosi, specie se non vi è il bagno all'interno ma in condivisione con il piano! Molti goshiwon non provvedono proprio i sanitari, alcuni solo una doccia in camere, sono buchi fondamentalmente, molto stretti a malapena ci state voi, il letto e la valigia, a volte una scrivania. Quindi se volete il bagno all'interno ... assicuratevi che vi sia. Altri infatti, chiamati meglio goshihotel (mix tra guesthouse e goshiwon), sono provvisti di bagnetto ma appunto si pagano di più questo tipo di alloggio confronto alle rooms senza wc. Poi a seconda della vostra fortuna potreste anche trovare stanze più larghine del normale. E i prezzi cambiano in base alla zona comunque. Gli ultimi forse sono gli ostelli, ma si divide assolutamente la stanza con altre persone e il bagno idem. Aaa cerco alloggio in Corea del sud! Amity (o Gio) aiutami tu!

  • METE TURISTICHE?  A Seoul pure il turismo non costa poi molto, dipende sempre dall'attrazione, ma mediamente è così! Qui potete trovare una lista dei posti che consiglio: Piccola lista per le vostre vacanze a Seoul

  • SE AVETE GRANDI ALLERGIE informatevi prima tramite il vostro medico per i vari medicinali da portare! Alcuni obbligatoriamente devono essere acocmpagnati da ricetta medica per il trasporto. Ma la maggior parte se messi nella valigia (non bagaglio a mano) non danno questo problema. Per gli allergici occhio che nella cucina coreana spesso non si i vari (o.o troppi) ingredienti dei piatti, chiedete se non trovate scritto nulla, cosa possibile! Anche al supermercato non sempre si trovano gli ingredienti. In Corea non ci sono moltissime allergie, forse per questo tralasciano ... 

  • BANCOMAT a parte che è meglio una carta di credito prepagata (o contanti se vi fidate) più facile bloccarla dall'estero e potete ricaricarla di poco, così almeno la perdita al peggio sarà migliore. Fatevi assicurare dalla vostra banca che il bancomat sia IC e non MC, perché dall'1 Febbraio 2014 in Corea hanno cambiato tutti i circuiti a causa di truffe e copie di bancomat! 


PER FINIRE:  quest'ultimo consiglio potete seguirlo o meno, (anche gli altri XD) ma non portatevi da casa troppi prodotti per l'igiene specie se i flaconi sono enormi e dunque pesanti in valigia, in specie se si deve comprare tutto da capo. A Seoul infatti trovate tutto ciò di cui avete bisogno ad un costo nettamente minore a quello italico. Quindi suggerisco di comprare là direttamente. 


E non riempitela troppo quella valigia, che sicuramente porterete a casa un tesoro tra abiti scontati anche a 3000 won (1,50€), cosmetica, cd kpop e gadget, souvenir ecc ecc ...


Bene! 
Per chi non lo avesse fatto sotto alla foto del bellissimo palazzo reale c'è il link di facbook, cliccate "mi piace" e in alto qui alla vostra destra troverete anche il "segui" di twitter! 
Ogni post logicamente può essere condiviso grazie ai medesimi pulsanti dei vari social network posti alla fine della suddetta pagina!
Se avete domande chiedete pure su facebook sia privatamente (molti lo preferiscono) sia pubblicamente scrivendo nella pagina. O semplicemente commentando i post del blog!
Al prossimo post!



14 commenti:

  1. grazie mille!! ho in progetto di andare a seoul con un'amica in agosto e questi consigli sono ottimi specie per chi come noi sono al primo viaggio in corea! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere Ki.ki.musa, sempre a vostra disposizione! ^ ^

      Elimina
  2. Ecco, volevo chiederti una cosa ma mentre leggevo mi sono fatta coinvolgere così tanto che mi sono scordata la domanda!X°°D
    Ah ecco!Allora l'assicurazione sanitaria, non sei la prima che la consiglia vivamente e capisco perfettamente anche i motivi per cui tutti dicono che è necessario farla...Io a maggio farò un viaggetto a Seoul con un'amica, staremo solo una settimana, dici che mi tocca farla?Cioè, conviene assicurarsi anche solo per una settimana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anya purtroppo quando la sfiga ci colpisce ci colpisce! XD La butto sull'ironico, ma pensandoci: se dovessi anche solo avere febbre alta per una piccola influenza, non sai mai come puoi reagire durante un viaggio, sembra sciocco, ma in verità aria nuova problematiche nuove. Ti racconto l'esperienza di una mia amica senza fare nomi: lei è stata male a causa del cibo! Il piccante non lo sopportava troppo e il suo stomaco ne risentiva, cercava di mangiare all'occidentale ma logicamente non si poteva nemmeno rinpinzare di schifezze. Dopo pochi giorni causa alimentazione e caldo è svenuta in strada. Logicamente l'hanno soccorsa ed è finita in ospedale per una semplice disidratazione, eppure una volta giunta li dovette fare tutti i controlli possibili (gentilissimi i medici e scrupolosi), la cifra in fine risultò parecchio alta. Questo accadde se non erro dopo 5 giorni che era a Seoul, quindi la mia risposta è: Sì! Conviene! Io torno a febbraio per quasi due mesetti e grazie a volagratis ce l'ho gratuita. Se non avete ancora preso l'aereo prendete anche quel bonus, vedrete che il prezzo non si alzata tanto di una 30ina di euro poco più poco meno, mentre se doveste fare dei controlli in un ospedale di Seoul vi potrebbero sparare anche 300 euro, per cui conviene.
      ^ ^ Buon viaggio!!! Se hai altre domande sono qui!

      Elimina
    2. Scusa gli erroracci XD oggi è una giornata di dislessia!

      Elimina
  3. Leggere tutte queste info mi fa venire voglia di partire ora. Purtroppo non posso, ma non escludo nulla!! Ho dato uno sguardo al sito per la prenotazione dei biglietti, sai per curiosità.. e devo dire rispetto ad altri siti che ho visionato il prezzo è " giusto " ..
    per tutte le info sotto per bus, alloggi ecc.. sarebbe meglio partire almeno in due.. sarà che non sono mai partita sola quindi sono nella categoria " mammahopersol'aereoesonoacasadileeminho" ...... :°D
    aish. ho voglia di partire. SE SOLO IL LAVORO ANDASSE MEGLIO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD Stupendo il "mammahopersol'aereoesonoacasadileeminho" XD originale!
      Purtroppo io la penso come te (purtroppo perché a pensarla così noi riflessive a volte ci blocchiamo da sole), quindi se fosse il mio primo viaggio nemmeno io partirei in quarta! A Febbraio forse sarà il mio primo VOLO in solitaria e già temo un sacco di cose, MA cerco di non pensarci!
      Per quanto riguarda il lavoro lasciamo perdere. La sottoscritta è disoccupata da Agosto.

      Elimina
  4. ogni volta che che leggo il tuo blog mi fai venire voglia di fare le valige e partire immediatamente -.-(depressione)... spero che un giorno visiterò anche io l'amata Corea :) intanto Buona fortuna a tutti quelli che partono!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara non disperare!!! Come dico sempre io: chi ama la Corea prima o poi avrà occasione di visitarla! Anche se per poche settimane, l'importante è mettere un piede nella favolosa metropoli e vedere con i propri occhi il mondo che tanto osserviamo! Io stessa prima di partire ero dalla vostra parte, sognavo la Corea del sud E il Giappone, ma tra soldi e paure varie non avevo niente di preparato, mi dicevo: nel 2013 ci andrò, ma ora è troppo presto. Poi improvvisamente mi ci sono ritrovata. Ho deciso tutto il mese prima della partenza! Ed ora eccomi qui a scrivere per voi e a far spola ogni tanto tra Veneto e Seoul (finché potrò, non avendo più un lavoro fisso le mie finanze stanno calando inesorabilmente, ma non posso non seguire il mio cuore. Ammetto però che se non avessi il fidanzato la rinuncerei, avrei atteso di più per un ritorno in patria coreana, non avrei viaggiato così tanto. Il destino dove porta.) Anzi mi sento ancora dalla parte dei sognatori! Lo sarò per sempre in un certo senso: non ho soldi per poter partire e studiare la, per cui la mia strada sarà colma di porte in faccia e difficoltà ...
      ^ ^ FIGHTING!

      Elimina
    2. Per mia fortuna un lavoro c'è l'ho sono le persone che mancano ahahah. vedrai che andrà tutto bene quindi mia casa noona(scusa se non si scrive così) Fighting!!

      Elimina
    3. UN bel fighting a tutti che ci serve per realizzare i sogni!!!

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Grazie mille Giorgia.....articolo utilissimo per chi, come me, sta per venire a Seul e non ha la benchè minima idea di cosa fare o cosa portare....con tutte le tue informazioni e consigli mi sento molto più sicura nella partenza! Anche se, devo dirti, ho ancora due grossi terrori: prendere l'autobus dall'aeroporto al goshiwon (spero capiscano le 2 frasi in croce che provo a dirgli), e ritirare dalla banca.....speriamo bene!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monia alla casa del bus sanno l'inglese quindi non preoccuparti. E ritirare dalla banca i soldi??? Noooo ci sono i bancomat! Vai con quelli e c'è l'opzione inglese

      Elimina

어서오세요 Eoseooseyo! Benvenuti, entrate pure nel mio blog!
Ognuno è libero di commentare, sempre nel rispetto però dell'altrui persona.
Grazie a chiunque decidesse di seguirmi e arricchire il mio blog con i propri pensieri, che per me sono sempre preziosi.
감사합니다! Kamsahabnida!